Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
1. FILOSOFIA DEL SUONO - Claus
1.1. Il suono
1.2. La Chitarra di Luce
1.3. Nuovi metodi di insegnamento
1.4. Il ritorno della musica
1.5. Ascoltiamo insieme...
1.6. wwNw
2. ARTETERAPIA E MUSICOTERAPIA - Bruno
2.2. Arteterapia: la guarigione emozionale
2.3. Fitness dell'anima
2.4. Musicoterapia
2.5. wwNw
I MIEI OSPITI
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Moonwitch
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
Io, Claus

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
Sono nato in una bella città di mare, molto più tranquilla di quella vista nelle immagini del G8.
Alla mia terra probabilmente devo quello strano spirito di ricerca presente in ognuno di noi.
Dovete sapere che i Genovesi tanto imitati da tutti, soffrono di quello che io amo definire il “complesso della lanterna”. Simbolo della città, contagia tutti i genovesi in terra straniera non appena il corpo entra in astinenza di salino. Non a caso la canzone simbolo della città “Ma se ghe penso” racconta di un emigrante che sogna di tornare, come dice la canzone, “a possa e ossa”, a Genova prima di morire.

Tutto questo per annunciarvi che dopo aver passato 22 anni dei 38 che ho, da prima come concertista di chitarra classica poi come turnista (elemento del gruppo che accompagna i cantanti famosi) con De Andrè, Dalla e molti altri, ho deciso rispettando così la tradizione, di ritornare a Genova per aprire una scuola di musica. Feci quasi subito i conti con la realtà organizzativa della mia città e questo mi portò ben presto uno stato di frustrazione tale che mi ritrovai con la chitarra vicino e nessuna voglia di suonarla. Avevo sette anni quando incontrai lo strumento e fino a quel momento non me ne ero mai separato; ma ora sentivo una strana repulsione verso la musica.

Ne parlai ad un amico, e questo mi consigliò di andare in vacanza e di lasciare a casa la chitarra “per riscoprire la musica imprigionata dentro di te” così definì il mio problema. Senza fare troppe domande mi ritrovai un paio di giorni dopo a leggere il giornale su di un prato vicino ad un paese nell’entroterra Ligure. Conoscevo bene quel posto: da bambino la mia famiglia portava me e i miei cugini a trascorrere le vacanze estive lì vicino. Ritrovarmi dopo tanti anni, immerso nello stesso paesaggio, fu come un ritorno alle origini. Proprio su quei prati avevo sognato di diventare un musicista professionista, di diplomarmi al conservatorio e di fare molti dischi di successo.
Mi ritrovavo in quello stesso posto con un diploma in chitarra e composizione e una buona esperienza, ma mi sentivo svuotato.

Tradito. Ma da chi? La musica fino a quel momento mi aveva dato tutto quello che avevo desiderato. Mi ero diplomato, avevo suonato con i migliori, ero autore di numerose sigle televisive, ma qualche cosa dentro di me si era rotto. Ero lì per risalire la china supportato da un paesaggio mozzafiato. Un giorno passeggiando verso il paese, immerso nell’energia degli alberi come per magia mi apparve la soluzione ai miei problemi, frutto di tante ore passate a riflettere.

Capii che il mio rapporto con la musica si era deteriorato giorno dopo giorno a causa del mio atteggiamento nei confronti della gente e della musica stessa. Avevo tradito la sua sacralità trasformando in business ogni mia esibizione. Suonavo, prelevavo i soldi e tutto sembrava filare liscio. Ma non avevo fatto i conti con la parte di me che viveva per la musica. Quella stessa parte che mi aveva spinto a suonare otto ore al giorno per essere sempre in ottima forma. Il mio atteggiamento verso lo strumento era di supremazia, il mio unico scopo era di dominare, sia l’emozione sia lo strumento senza preoccuparmi di fare della musica la proiezione di me stesso. Da piccolo quando mi facevo male o non stavo bene i miei genitori mi accendevano la radio o mi mettevano vicino il mangiadischi. Dopo poco il dolore svaniva lasciandomi in cambio un sorriso.

Dico sempre che se non ci fosse la musica io sarei come un giardino dove scioperano i fiori. Il piacere sottile che provavo nel ricevere denaro in cambio di note mi fece perdere di vista l’obiettivo vero che mi aveva sin da piccolo spinto verso un qualsiasi “distributore” di suoni. Capii che dentro di me avevo alimentato i semi sbagliati che crescendo avevano dato vita inevitabilmente a frutti belli fuori ma bacati dentro.
Quel giorno arrivando in paese vidi sotto il pergolato del bar della piazza del paese un ragazzo che suonava la chitarra. Rimasi fermo a guardarlo, quasi impaurito. Mi assomigliava. Mi appoggiai ad una macchina e facendo finta di niente ascoltai il suono dello strumento che rappresentava e aveva rappresentato molto nella mia vita.

Ogni mio ricordo è legato alla chitarra. Mi commossi e mentre mi volgevo da un'altra parte per paura che l’emozione fosse evidente, quel suono, ormai parte del mio DNA, riempiendomi totalmente mi risvegliò ad una nuova coscienza musicale.
A distanza di anni mi capita ancora di pensare a quel momento.
Da quella vacanza e nato un disco che ha rappresentato un vero e proprio caso discografico, sia per le vendite sia per la rivoluzione che rappresenta per la chitarra. Tutte le regole definite accademiche come la posizione, l’accordatura e molte altre sono state per ragioni mediche modificate. La posizione della scuola classica purtroppo ha fatto molti danni nel corso dei secoli, portando dei musicisti anche famosi a smettere di suonare per via di gravi problemi alla schiena. Il rapporto con lo strumento, sia questo la chitarra o qualsiasi altro e l’aspetto psicologico del musicista: tutto questo è il terreno all’interno del quale svolgo i miei studi.

A settembre uscirà il libro che raccoglie le mie ricerche. Allegato verrà dato un CD dimostrativo con all’interno brani inediti suonati con la chitarra così trasformata e un insieme di esercizi in diverse velocità.

Vivo e lavoro a Genova molto più tranquilla di quella vista nelle immagini durante i giorni del G8. Questo forse ve lo avevo già detto. Scusate, dalle mie parti ci teniamo!
© M.Claus - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare questo testo, anche parzialmente, senza autorizzazione.

Qualora aveste dei dubbi, o delle domande specifiche da fare, scrivetemi e non dimenticate di iscrivervi alle NewsLetter del SurjaRing.

Vuoi un regalo dal SurjaRing? clicca qui



Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui


Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui
SurjaRing
5.423 iscritti alle NewsLetter,
1.800 pagine pubblicate, visitate volte
3 utenti online
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.